sabato 31 agosto 2013

Dal dottore


Ieri, mattinata passata dalla dottoressa per un certificato. Sala stracolma, è formidabile come gli anziani l'affollino per parlare tra loro... però i loro dialoghi sono stati costruttivi anche per me. Hanno tirato fuori il discorso di come era Genova prima della guerra. Già, com'era diversa. Stiamo passando una grande crisi economica che sembra aver messo in ginocchio tutta l'Europa, eppure ci sono stati momenti senza dubbio peggiori: povertà, paura dei bombardamenti, sfollamenti, insicurezza. A volte pare impossibile che la guerra sia stata una realtà. Viviamo in pace, forse una pace apparente, fatta di tante ripicche e stupidaggini e forse proprio per questo c'è la crisi economica, per scuoterci da questo intorpidimento spirituale che ci sta uccidendo dentro, che ci ha svuotato del senso fondamentale della vita: uno pensa di perdere il lavoro e si uccide; una ragazzina fa la civetta con un ottantenne per rubargli qualche spicciolo... In che mondo viviamo! Un mondo che ha perso tutti i valori fondamentali!