sabato 21 dicembre 2013

Novità

Al mattino mi hanno accolto nuovamente un cielo grigio, color fumo e la pioggia. Sono andata a messa saltellando tra una pozzanghera e l'altra, contemplando il mare nascosto sotto il fumo delle nuvole grigie. Ieri sono riuscita a contattare L e oggi ci vediamo. Sento tanta serenità nel mio cuore, una serenità tranquilla, equilibrata. È la presenza di Dio che me la comunica. Appena tornata, ho detto le lodi, mi sono immersa nella sua presenza e ho sentito ancora più pace e gioia. Mi paiono giornate strane, in cui aleggia una presenza particolare. Certo, non sono più i Natali di una volta, ma mi sto riferendo, forse, a un passato che non potrà più tornare. In particolare un Natale passato con i miei. Non avevamo fatto nulla di particolare se non guardare dei cartoni animati di sera e andare alla messa di mezzanotte. Eppure era adornato di una tinta particolare. Pece, gioia tranquilla. Quel sentire è mutato nel tempo. Sono cambiate tante cose, in effetti. Forse è semplicemente l'età ad essere cambiata. È tutto così strano e, nello stesso tempo, così bello...
Ieri pomeriggio ho visto A. Mi ha dato un piccolo regalo e abbiamo fatto un giro per negozi perché doveva acquistare alcune cose. Così la giornata è terminata, una giornata piacevole... come in passato...