lunedì 13 maggio 2013

Abbi pietà


Oggi è una giornata stupenda: nel cielo brilla un sole lavato, brillante. Quanti pensieri hanno sfiorato il mio cuore e la mia mente. L'aria nuova che mi circondava, mi riportava non so a quale periodo della mia vita, mentre un senso di solitudine sembrava ghermire il mio cuore. Solita fatica e malessere di tutti i giorni. “Signore, ti prego, fammi conoscere la tua volontà!” 

È vero che Dio non manifesta il suo volere apertamente, ma mi viene sempre in mente quello che pensava Maria Simma quando anche lei si trovava in difficoltà e non riusciva a capire quale fosse la volontà di Dio nella sua vita. Non è così semplice, seppur, prima o poi, Dio la faccia conoscere ai cuori che sono aperti alla sua azione. Lei desiderava trovare un biglietto sul quale ci fosse scritto cosa doveva fare per compiere la Sua volontà. È proprio così: si cercano segni, si continua ad invocare il suo nome. Il brutto è che talvolta il cuore sprofonda in un burrone di silenzio e sofferenza, di scuro totale. Non sai dove andare, cosa pensare. Mentre inspiravo quell'aria che mi riportava qualcosa alla mente ed una vaga serenità si affacciava nel mio cuore, mi domandavo pure io, cosa voleva Gesù. Un senso di abbandono stringe il cuore, non sai che cosa pensare, come fare a tirarti fuori da quel vortice che sembra ingoiare uno ad uno i tuoi pensieri. Pare di non riuscire più ad uscire da quella situazione di buio totale e si spera in cuor proprio che almeno qualcosina si sblocchi e lasci intravedere uno spiraglio di quello che dovrai fare. Si prega, si urla al cielo ma Lui non risponde. Spero che lo faccia presto ed abbia pietà di me...