mercoledì 23 ottobre 2013

Allerta 1 e preghiera

Oggi allerta 1. Il cielo è cupo ma la pioggia non ha fatto ancora capolino. Forse è per questo che ho passato una notte un po' agitata, il dolore al nervo della spalla si è fatto sentire intensamente. Non sono riuscita a prendere sonno immediatamente. Sentivo i passi degli inquilini del piano di sopra. Forse anche loro non riuscivano a prendere sonno. Poi, finalmente, sono scivolata in un sonno pieno di sogni strani ma con un senso logico. È per questo motivo che non ero al massimo quando mi sono alzata... Ieri sera mi sono coricata con 144 e dopo la colazione ero a 488... Forse è stato davvero il tempo. La mia povera schiena mi doleva: il dolore s'irradia fino alle costole. Ormai sono due mesi abbondanti che ho questo dolore. Per la prima volta nella mia vita ho chiesto alla Madonna un po' di salute. Di solito non lo chiedo mai. Chiedo la forza, continuo a fare quello che faccio di solito, ma adesso quel dolore mi sta sfiancando. È che non mi lascia dormire tranquilla... Ho recitato allora un rosario intero, con i venti misteri, alla Madonna chiedendole proprio la grazia della salute e un lavoro. Ci crederete o no, mi ha risposto subito: ho ricevuto un sms che m'informava che avrei cominciato il 4 novembre con quell'anziano. Più tardi è arrivata mia mamma con un appuntamento gratis con la neurochirurga la quale le ha detto che mi avrebbe dato qualcosa. Il bello è che ho meditato proprio sull'importanza della preghiera, provare per credere!