domenica 17 aprile 2016

Ed eccomi

Ed eccomi nuovamente dopo tanto tempo in questo blog. Posso dire di essere super impegnata tra lo studio, il lavoro... non è semplice coniugare tutti gli impegni. Una certa parte della giornata l'impiego nella preghiera: messa, Lodi, Rosario, Vespri. Purtroppo recita le preghiere o assisto alla Santa Messa in modo abbastanza distratto. Tutto questo mio malgrado. Vorrei partecipare di più, attivamente alla Santa Messa. Tante volte mi ritrovo a pensare ad altro. La mia mente vola, penso al mio lavoro, a quello che dovrò proporre ai miei alunni. E non sono contenta. Vorrei e chiedo una vita spirituale più intensa. Quello che volevo cambiare maggiormente nella mia vita spirituale, era la presenza soprattutto della meditazione. Sono convinta che senza la meditazione, la mia vita attiva cristiana non riesci ad ingranare. Per tale motivo ho sentito maggiormente l'esigenza di impiegare parte del mio tempo alla meditazione. Il sacerdote che mi ha confessato la scorsa settimana, mi aveva proposto di segnare, di scrivere il mio impegno sulla carta. Dapprima ho trovato un po' di difficoltà a impegnarmi, ma poi tutto è diventato più naturale, e sono riuscita quasi ogni giorno a segnare la mia meditazione, o almeno la parte più importante di questa.
Incredibilmente mi sono resa conto che riuscivo a farlo, non toglievo il nulla né allo studio né al lavoro. Appurare questo per me era molto importante. Lo studio serve per i concorsi e il programma è molto ampio, non posso perdere tempo. La cosa che mi manca di più è che mi fa sentire meglio quando la faccio, è questa: scrivere nel mio blog. Ho trovato anche a questo un'alternativa: io parlo, il cellulare scrive. Certo, non è la stessa cosa. Il fatto di scrivere è tutta un'altra cosa. Puoi rileggere quello che hai pensato, ritrattare, riscrivere. In mancanza di altro però è meglio così , almeno i miei blog non rimangono in bianco ed il mio desiderio di scrivere rimane in parte soddisfatto. Speriamo che concorsi vadano a buon fine e così finalmente riesco a trovare un punto fermo nella mia vita, in modo che possa dedicarla anche agli altri senza più pensare al mio sostentamento.